QUESTO PORTALE WEB UTILIZZA COOKIES TECNICI Ulteriori informazioni.

Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca

 

ISTITUTO TECNICO ECONOMICO STATALE

“ANGELO FRACCACRETA"

Indirizzi: Amministrazione Finanza e Marketing – Turismo
Articolazioni: Relazioni Internazionali per il Marketing – Sistemi Informativi Aziendali
Corso serale- Percorsi di Istruzione di secondo livello: AFM - SIA

 

 
 
 
 
 
accesso famiglie registro
 

 

Bacheca Didattica a Distanza

LA DIDATTICA A DISTANZA DELL’ITES “A. FRACCACRETA”

Al fine di contrastare e contenere la diffusione del COVID – 19, il Presidente del Consiglio, con il DPCM del 4 marzo 2020 e seguenti, ha decretato la sospensione delle attività didattiche e ha previsto (art. 1, comma 1, punto g) per i Dirigenti Scolastici l’obbligo di attivare la didattica a distanza per gli studenti della scuola avendo riguardo delle esigenze di quelli con disabilità.

Essa è una modalità operativa e metodologica che si serve della Rete per potenziare e/o affiancare e/o sostituire la didattica normalmente svolta in aula. Consiste essenzialmente nell’uso di piattaforme di e – learning, LMS e di social media per la condivisione e la diffusione di materiali di apprendimento, per l’assegnazione di compiti e la consegna degli stessi al fine di dare continuità alle attività sospese.

La Dirigenza di questa scuola crede nell’impegno propositivo dei docenti in questo particolare momento e si augura che tutta la comunità educante si renda conto dell’importante ruolo a lei assegnato di simbolo di una comunità civile che risponde concretamente ai bisogni di alunni e famiglie.

Consapevoli delle difficoltà che questa nuova metodologia comporta, i docenti del “Fraccacreta” sentono il dovere e il bisogno di garantire il diritto all’istruzione, così come previsto dalla nostra Costituzione, e di sostenere gli alunni e le famiglie affinché non perdano fiducia e motivazioni nel loro percorso di apprendimento.

A tale proposito, nel sottolineare che la mera trasmissione di materiali didattici non può essere assimilata alla didattica a distanza, ma serve solo a tenere vivo il legame con gli studenti, l’Istituto ha deciso di servirsi di strumenti condivisi ed uniformi che garantiscano sia un sostanziale equilibrio metodologico che il rispetto della privacy, quali:

  1. Registro Elettronico: DIDUP e SCUOLANEXT
  2. Piattaforma ZOOM
  3. Piattaforma GSUITE EDUCATION
  4. Piattaforma MOODLE

Per l’organizzazione temporale delle videolezioni i docenti sono tenuti a raccordarsi con i componenti del proprio consiglio di classe e a sollecitare, per quanto possibile, alunni e genitori alla collaborazione e all’impegno. In tali circostanze, infatti, risulta ancora più proficua l’interazione tra i docenti di uno stesso consiglio di classe e quantomai opportuno diventa il raccordo tra le proposte didattiche dei diversi docenti, necessario per evitare un peso eccesivo dell’impegno a distanza e consentire una più agevole fruizione autonoma dei contenuti da parte degli studenti. A tal proposito si consiglia di:

  • organizzare le videolezioni in modo condiviso ed equilibrato proporzionalmente al proprio orario di servizio
  • non attivare un numero di collegamenti giornalieri superiore a quattro
  • limitare, tranne in casi particolari, la durata dei collegamenti a 40 minuti, in modo da assicurare le necessarie pause intermedie dal videoterminale sia agli alunni che ai docenti.

All’inizio di ogni videolezione i docenti avranno cura di annotare le presenze degli alunni su un registro personale che servirà a lasciare traccia dell’impegno dimostrato dallo studente.

Il particolare contesto operativo attribuisce grande importanza al ruolo del Coordinatore di classe che ha il compito di mantenere i contatti con gli alunni e i genitori per rilevare bisogni ed esigenze contingenti, raccogliere osservazioni e proposte migliorative e favorire la comunicazione tra le parti.

A garanzia della privacy si invitano gli studenti ad un comportamento consapevole e responsabile nell’interazione telematica con i docenti, evitando la diffusione del materiale didattico condiviso e/o le registrazioni delle lezioni sui social media. È inoltre vietata la diffusione e/o messa in rete di immagini e video che ritraggano docenti e compagni di classe, secondo quanto previsto e disciplinato dal Regolamento d’Istituto. Si richiama anche la responsabilità dei genitori affinché vigilino sull’uso corretto degli strumenti telematici e sulla partecipazione dei propri figli all’offerta formativa della scuola.

Per quanto riguarda gli alunni con disabilità, DSA e con Bisogni Educativi Speciali non certificati, è opportuno che si continuino il più possibile le azioni intraprese a garanzia del processo di inclusione e che, a cura dell’insegnante di sostegno, si mantenga l’interazione a distanza con l’allievo, coinvolgendo la famiglia nella predisposizione e fruizione di materiale personalizzato, avendo sempre come riferimento il PEI e/o il PDP.

Poiché non è efficace ed opportuno pensare di svolgere l’attività didattica a distanza come se fosse in presenza, è necessario partire dal presupposto che è indispensabile fare una scelta di contenuti e percorsi che siano facilmente fruibili attraverso gli strumenti tecnologici e possano risultare di aiuto per l’apprendimento e lo sviluppo delle competenze degli studenti.

La valutazione deve essere ispirata ai principi del “buon senso didattico” ed è necessaria in quanto serve a non interrompere la dialettica dei ruoli che contempla il dovere alla valutazione da parte del docente e il diritto alla valutazione da parte dello studente, come elemento indispensabile di verifica dell’attività svolta, di restituzione, di chiarimento e di individuazione di eventuali lacune.

Pertanto, le forme, le metodologie e gli strumenti della valutazione in itinere degli apprendimenti, propedeutica a quella finale, rientrano nella competenza di ciascun insegnante, nel rispetto dei criteri approvati in sede collegiale e rientranti nel PTOF, in linea con quanto riportato nella nota MI prot. 279 dell’8 marzo 2020, che espressamente richiama il DPR 122/2009 e il D.lgs 62/2017.

Alla ripresa delle lezioni, o comunque prima dello scrutinio finale, ogni docente, per ogni sua disciplina di insegnamento, compilerà un format appositamente predisposto che “racconti” la storia della didattica a distanza, stimoli una approfondita riflessione sul processo formativo compiuto e contribuisca a fornire elementi preziosi da cui far scaturire le valutazioni finali.

 

Sicuri che “INSIEME CE LA FAREMO”, la Dirigenza dell’ITES “A. Fraccacreta” augura a tutti BUON LAVORO!


 

ALTERNANZA SCUOLA LAVORO

 

ISCRIZIONI ONLINE

 

iNCLUSIONE

Inclusione

23 Nov, 2018

 PROTOCOLLO DI ACCOGLIENZA ALUNNI CON BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI

 ANNO SCOLASTICO…

ERASMUS

PROGETTO ERASMUS

25 Set, 2018

PREMIATO L’IMPEGNO DEL FRACCACETA CON UN NUOVO PROGETTO ERASMUS+

Al termine di una…

ASL

ALTERNANZA SCUOLA LAVORO

25 Set, 2018

ESPERIENZE DI ALTERNANZA SCUOLA LAVORO ALL’ I.T.E.S. “A.FRACCACRETA

Da più di un…

Dove siamo

URP

Istituto Tecnico Economico Statale "A. Fraccacreta"
Via Adda 2 San Severo FG
Tel: 0882221596
Fax: 0882223023 
PEO: fgtd010004@istruzione.it 
PEC: fgtd010004@pec.istruzione.it
Cod. Mecc. FGTD010004
Cod. Fisc. 84001490717
Fatt. Elett. UFUXX2